giovedì 2 settembre 2010

Franchising per non superstiziosi



Sapete qual è uno dei settori più immuni alla crisi?

Quello delle pompe funebri.

Leggiamo di una di queste ditte, che non risente della situazione economica, il cui proprietario cerca affiliati per la propria attività in franchising. Dice che nessuno, nonostante le varie pubblicità, si fa avanti volonteroso per aprire la propria agenzia.

Il proprietario è ormai convinto che in realtà oggi manchi lo spirito imprenditoriale, che non si tratti della forma organizzativa franchising o del settore di attività, che appunto sarebbe vincente. Sconsolato constata la mancanza di attitudine al rischio, all’assunzione di responsabilità, al raggiungimento degli obiettivi…

e voi siete superstiziosi o credete che iniziare una nuova attività oggi sia impossibile?
Avete mai pensato di aprire un’agenzia di pompe funebri?

2 commenti:

  1. Buongiorno, mi chiamo Enzo ed ho lavorato molti anni in varie agenzie funebri, è un lavoro molto serio che a me piace, infatti trasferendomi a Milano prossimamente, andrò a cercare lavoro proprio lì.

    RispondiElimina
  2. Buongiorno Enzo, grazie per la testimonianza. In bocca al lupo per la tua ricerca. Facci sapere come va. A presto!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails