martedì 2 novembre 2010

Restauratore di antiquariato

Foto by Clod79

Forse non tutti sanno che anche i restauratori si possono specializzare. Diversi oggetti, infatti, possono aver bisogno di restauro: oltre ai classici mobili, pensiamo a libri, dipinti su tela e su tavola, doratura, tappeti e tessuti antichi, cornici o porcellane.


Tutti sanno, invece, che a meno di non voler combinare pasticci peggiori del danno originale, il mestiere di restauratore non si improvvisa, ma richiede tecnica, preparazione e metodologia. Una predisposizione artistica può in questo caso fare la differenza, ma non bisogna farsi scoraggiare ed ugualmente ci si può avvicinare alla professione anche senza essere pittori o scultori.

Per diventare restauratori è possibile infatti seguire corsi di formazione, che vanno da quello amatoriale a quello più professionale.

E’ bene infatti conoscere le basi di storia dell’arte e storia del design. Se possibile, meglio quindi seguire lezioni di docenti che appartengano al mondo della storia dell’arte, come professori universitari, periti settoriali, ricercatori, antiquari specialisti, esperti di case d'asta e restauratori.

Ci si può poi rivolgere ai musei, dove vengono organizzate giornate di corso che mirano a presentare le diverse possibilità pratiche ed i metodi scientifici più validi per riconoscere l’autenticità di oggetti e materiali.

Non è quindi un mestiere semplice come possa sembrare a prima vista, ma se avete una buona manualità e siete appassionati di oggetti antichi e d’arte, potreste davvero pensare di dedicarvi a questa professione.

Vi segnaliamo alcuni corsi di formazione:

http://www.lavoro-formazione.it/ricerca_lavoro/corsi_di_restauro.html
http://www.quaeante.it/
http://www.domusantiqua.eu/
http://restauroefantasia.wordpress.com/  
http://www.corsincitta.it/corsi/corso_di_formazione_per_antiquario_e_restauratore_di_mobili_a_distanza_1227247059.asp

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails